Pasta con pesto e zafferano

Un primo piatto leggero e saporito, ideale da preparare all’ultimo minuto. Si prepara giusto nel tempo di cottura della pasta. Inoltre il condimento cremoso viene preparato a crudo. Si parte da una base di ricotta dal sapore delicato e leggero, che viene resa cremosa passandola al setaccio, creando così un condimento avvolgente e vellutato in grado di legarsi perfettamente a ogni formato di pasta, anche se il meglio lo darà senz’altro con la pasta lunga. A questa verrà aggiunta la nota speziata e colorata dello zafferano e la sapidità e il gusto più deciso del pesto.

Info

  • Difficoltà: facile
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 4 minuti
  • Dosi per: 4 persone
  • Nota: si presta benissimo per essere servita in presenza di ospiti, facendo un’ottima figura con il minimo sforzo

Ingredienti

  • 320 g di pasta
  • 250 g di ricotta
  • qualche cucchiaio di pesto
  • 1 bustina di zafferano
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe

Preparazione

  1. Mettere a bollire una pentola di acqua per la pasta. Nel frattempo setacciare la ricotta in una ciotola in modo da eliminare ogni grumo e renderla più cremosa.
  2. Disciogliere lo zafferano in una tazzina insieme a un goccio di acqua, unire alla ricotta e aggiungere ancora mezzo mestolo di acqua di cottura della pasta e qualche cucchiaio di pesto.
  3. Mescolare bene per amalgamare. Regolare di sale e pepe.
  4. Quando la pasta sarà cotta, scolarla, rimetterla nella pentola e unire il condimento. Accendere il fuoco e, tenendo la fiamma bassa, amalgamare bene il tutto. La Pasta al pesto e zafferano è pronta per essere servita

Varianti e alternative

A piacere si può sostituire la ricotta con panna da cucina o con Philadelphia. Il pesto, invece, può essere sostituito con pesto di rucola, pesto di zucchine o pesto di broccoli. Se non si ha a disposizione lo zafferano, si può aggiungere la punta di un cucchiaino di curcuma per donare lo stesso colore al piatto.

Suggerimenti

Si consiglia di tenere da parte qualche mestolo di acqua di cottura della pasta. Se quando si amalgama la pasta con il condimento sembrerà troppo asciutta, si può aggiungere un po’ per renderla più cremosa.

Conservazione

La Pasta al pesto e zafferano va consumata appena pronta per gustarne al meglio la cremosità. Qualora ne avanzasse si può conservare in frigo, dentro un contenitore ermetico, fino a 1 giorno e riscaldarla al bisogno in pentola aggiungendo un goccio di acqua o latte per renderla di nuovo cremosa.