La Val di Comino è ricca di testimonianze storiche, stratificate. Ogni borgo custodisce vestigia di molte epoche, da quella romana al Medio Evo, passando per i secoli XVI, XVII e XIX. La gran parte dei monumenti sono di origine medievale e rappresentano il più alto ed evidente segno della storia della valle. L’elenco proposto è una sorta di viaggio nel tempo capace di catturare ogni anno l’attenzione di numerosi turisti italiani e stranieri.

Popoli italici e antichi romani

Dal mito alla storia, attraverso mura poligonali, iscrizioni e i resti della civiltà classica che ha segnato le origini del territorio:

Torri, castelli e borghi fortificati

Il medioevo conserva testimonianze dei conti d’Aquino e Cantelmo. Ogni monumento racconta storie di armi e vita quotidiana:

Chiese e palazzi

La creatività di artisti meridionali e lo stile delle maestranze lombarde si fondono nel classicismo e nell’eleganza di questi monumenti:

Residenze gentilizie e salotti borghesi

I palazzi raccontano la storia della borghesia della Val di Comino attraverso l’espansione urbanistica e l’affermazione sociale:

Luoghi della memoria

Questo patrimonio rappresenta un’importante eredità del passato da trasmettere alle generazioni future perché racconta storie uniche: