La Meridiana di San Donato Val di Comino è stata realizzata a Napoli nel 1891, con colata di piombo fuso su marmo, da un progetto dell’ingegnere Gaetano Musilli donato al Comune.

Le ore indicate, vanno dalle 7h30’ antimeridiane alle 4h30’ pomeridiane. Ognuna di esse è divisa da intervalli di cinque minuti primi. L’ora locale viene individuata dall’ombra dell’asta centrale (detta anche “stilo”).

Oltre l’indicazione del tempo, la meridiana:
a. con le “linee diurne” o “di declinazione” fornisce la traiettoria del motodiurno apparente del sole in vari periodi dell’anno – quali gli equinozi ed i solstizi – mediante l’ombra della piastrina rotonda forata posta sullo stilo;
b. con la forma di un otto allungato (figura geometrica detta “lemniscata”) dà il tempo medio del mezzodì di Roma che è diverso da quello di San Donato;
c. con le ore indicate alle estremità delle linee diurne, dà il levare ed il tramonto del sole in riferimento alle date delle singole linee. Completano questa magnifica meridiana i dati geografici di San Donato (latitudine nord 41°42’; longitudine est rispetto al meridiano di Roma 21’).