La Ferriera

L’azienda vitivinicola “La Ferriera” si trova all’interno di un antico stabilimento per la fusione del ferro (magona) nel  Comune  di  Atina, borgo di origine sannita situato in prossimità dei confini tra Abruzzo e Molise. L’originario complesso fu  costruito ed inaugurato da Ferdinando II di Borbone nel 1858: utilizzato per la produzione del ferro, ne deriva il nome “La Ferriera.
Qui la cultura enologica è sempre stata radicata, i primi vigneti furono impiantati nel 1860 dall’agronomo Pasquale Visocchi, la generosità delle terre poi… ha fatto il resto.

INFO UTILI
Dove: Via Ferriera 743 Atina (FR)
Contatti: 0776 691226 – 348 6603095
Vai al sito ufficiale

La Storia

“La tradizione riproposta in chiave moderna” – è questo il filo conduttore che unisce tutto il lavoro della casa vitivinicola La Ferriera.
Le varietà di uve Cabernet e Syrah vennero importate per la prima volta da Pasquale Visocchi nel lontano 1860, quando impiantò varietà di vitigni prestigiosi come i Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Syrah, Pinot Noir e Blanc. I vigneti  diedero ben presto ottimi  risultati  grazie al clima  ed al terreno della Valle, particolarmente adatti alla viticoltura: la cantina “Visocchi” negli anni ’60-’70 dell’Ottocento, periodo di massimo splendore, arriva a lavorare vini per circa 4.600 quintali di uve. Dopo anni di intensa attività, i bombardamenti della seconda guerra mondiale distrussero gran parte dei vitigni, vanificando gli sforzi di circa cento anni di studio e lavoro.
Ma la passione per l’enologia, da sempre fortemente radicata nella Valle di Comino, e la generosità delle terre hanno permesso la rinascita, in chiave moderna, dell’azienda vitivinicola

-

La vinificazione

Il complesso siderurgico ha mantenuto la forma e l’aspetto originari: nei locali anticamente adibiti a magazzini oggi è ospitata la cantina con i suoi moderni impianti per la produzione del vino, le vasche  in  acciaio  inox termoregolate, la strumentazione per la pressatura soffice. L’affinamento  per  i  rossi  avviene,  specie  per  i  vini  più pregiati, in botti di rovere francese Never e successivamente in bottiglia.
La Ferriera produce i propri vini dai vigneti della tenuta di Colle Alto in Atina, zona che ricade nelle  aree  delimitate  dalla  denominazione di  origine controllata  del  “Cabernet  Atina DOC”.  L’uvaggio segue, a tutt’oggi, l’antica tradizione dei Visocchi.

-

La gestione, i riconoscimenti, i prodotti.

La cantina, guidata dalla famiglia Mancini, è tra le più premiate del Lazio: tra i numerosi e prestigiosi previ ricevuti, il Super Tre Stelle di Veronelli e il Calix Aureus della Regione Lazio; i prodotti della “Ferriera” sono inoltre presenti sulle guide di Luca Maroni, del Gambero Rosso e de La Repubblica in posizioni di assoluta eccellenza.

La strategia su cui tutto si fonda è legata al territorio, con la convinzione che per soddisfare clienti esigenti bisogna proporre vini Laziali da abbinare a prodotti del territorio. Il  vino  di  punta  è  il  Realmagona  Atina  Cabernet  DOC: di  grande  struttura  e  contenuto polifenolico, è suggerito per i palati più “esigenti”. Altra grande eccellenza è certamente lo Spumante Realmagona metodo Classico Millesimato 2010. A questi si aggiungono infine il Ferrato (IGT RossoLazio), il Dorato (IGT Bianco Lazio) e Il Rosato della Ferriera. Ultimo nato della cantina il bianco Semillion.

© Riproduzione riservata