Torna il Trofeo Bastianelli, l’evento ciclistico del Basso Lazio

giocare_01-08-15Fervono i preparativi della famosa corsa internazionale di agosto, organizzata dallo storico e professionale Team del G.S. Sabina di Atina (Fr) sotto l’attenta regia del carismatico presidente Ernesto Bastianelli (già ottimo dirigente federale) e figlio Fabio. La gara, in programma domenica 2 agosto p.v. ad Atina, è la XXXIX edizione Trofeo Internazionale Bastianelli, manifestazione ciclistica su strada riservata alle categorie Under 23, Elitè e Professionisti su una distanza agonistica di km 143.100. La partenza ufficiale dal Km. 0, alle ore 13,30 da Atina Inferiore.

L’EVENTO CICLISTICO PIÙ IMPORTANTE DEL BASSO LAZIO
Il più importante evento sportivo del ciclismo federale della provincia di Frosinone accende le luci della ribalta sulla città di Atina, sede di partenza e arrivo del Trofeo Atina Inferiore. La città di Atina, vanta una prestigiosa tradizione ciclistica sia perché luogo natio di numerosi campioni del ciclismo, sia per la consolidata esperienza nell’organizzare grandi eventi sportivi e non. Oltre ad Atina, i comuni visitati dal passaggio della corsa, attraverso la splendida Val di Comino, sono: Villa Latina, Vicalvi, Posta Fibreno, Broccostella, Fontechiari, Casalvieri, Casalattico. È confermato anche per questa edizione, il passaggio nel ridente comune montano di Picinisco, dove è ubicata la Cima Coppi del Trofeo. In tutti i paesi attraversati saranno posti dei traguardi volanti che renderanno più interessante, combattuta, avvincente e viva la corsa.

L’IMPEGNO DEL G.S.S. SABINA
La voglia di innovare e migliorare i contenuti tecnici della manifestazione, lo Staff operativo del G.S. Sabina ha determinato anche per il 2015 un sostanziale rinnovamento del percorso, obiettivo: migliorarlo e renderlo sempre più tecnico, agevole e avvincente, il tutto per stimolare i corridori ad impegnarsi al massimo. I sindaci dei comuni coinvolti hanno colto l’occasione per sottolineare l’importanza di questa gara non solo sotto l’aspetto sportivo e agonistico ma anche come veicolo di promozione culturale turistica e conoscenza della famosa valle, mettendone in risalto un suggestivo e incantevole habitat naturale tra il verde della valle e le cime del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

IL PERCORSO
Articolato in quattro giri, il percorso si presenta con un andamento altimetrico sensibilmente diverso dalle precedenti edizioni. Il primo giro senza valori altimetrici importanti, è a misura dei velocisti. Nel secondo giro cambia il quadro agonistico e i giochi si fanno duri, affrontando a Picinisco la selettiva Cima Coppi, e qui le strategie di squadra possono influire sull’andamento della corsa. Il terzo e quarto giro, presentano due importanti salite, la salita verso il centro storico di Atina e la salita di Colle Posta. Dopo 100 km di percorso le due salite potrebbe essere il momento adatto per possibili tentativi di fuga prima del rash finale presso il traguardo ad Atina Inferiore.

SQUADRE PARTECIPANTI
La corsa storicamente onorata dalle migliori squadre dilettantistiche italiane e squadre nazionali europee protagonisti nella disputa della Vale di Comino si avvale di favolosi e cospicui premi, allestiti con generosità dalla società organizzatrice e la conquista dell’ambito “Trofeo, importante trampolino di lancio per il futuro professionistico. Queste le squadre straniere e italiane al nastro di partenza: Vega – Hotsand, con il vincitore della passata edizione Nicola Gaffurini che avrà il numero uno; Nazionale Argentina; Team Kazakistan; Team-Simplon (Austria), Team Palafenice, Trevigiani, Gm Cjcling Team, Marchiol, Virtus Villa, ed altre formazioni, per una partecipazione di quasi 100 corridori.

-

Fonte: Federazione Ciclistica Italiana

-

© Riproduzione riservata