Sonora Visiva: l’arte contemporanea internazionale è in Val di Comino

vedere_18-07-15In occasione della XXX edizione di Atina Jazz Festival e della XVIII edizione di Arte contemporanea in Val di Comino, domenica 19 luglio 2015 alle ore 18,30 presso il Museo Archeologico di Atina sarà inaugurata la mostra “Sonoro Visiva. Esperienze di confine linguistico”, a cura di Bruno Corà. L’organizzazione è curata da Anna Cautilli.

LA MOSTRA
Nel corso dell’evento saranno esposte  le opere degli artisti Bizhan Bassiri, Jean Boghossian, Giuseppe Chiari, Jannis Kounellis, Daniele Lombardi, Renato Ranaldi, Carlo Rea. Ogni artista presente nella mostra con uno o più lavori, ben esemplifica tali modalità che consentono di conoscere uno degli episodi innovativi dell’arte contemporanea e dei suoi sviluppi. Per la mostra, che resterà aperta fino al 19 agosto, è stato edito un catalogo che raccoglie un testo critico di Bruno Corà e le immagini delle opere presenti. La mostra resterà aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore  9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Il sabato, invece, dalle  9 alle 12,30. Sono previste aperture straordinarie in occasione dei principali eventi del Comune di Atina.

I CONTENUTI
Tra le esperienze interdisciplinari dei linguaggi contemporanei, quelle relative al rapporto tra la musica contemporanea e le arti visive sono le più feconde e dagli esiti tanto imprevisti quando suscettibili di recare inedite espressioni al confine tra le due forme. Dal secondo dopoguerra del XX secolo in poi, sviluppando le premesse delle avanguardie storiche del Futurismo e del Dadaismo, esponenti del gruppo Fluxus e di altri movimenti succedutisi negli anni Sessanta, quali Arte povera, Arte concettuale e Body Art, hanno contribuito a superare le normative che distinguevano l’esperienza musicale e quella delle arti plastico-visive per offrire sconfinamenti la cui qualità ha permesso nuove dinamiche di concezione e nuovi attributi dell’opera d’arte.

-

INFO
Dove:  Atina (Fr)
Indirizzo: Via Vittorio Emanuele III (Museo Archeologico)
Quando: 19 luglio 2015 · ore 18,30
Ingresso: gratuito
Contatti: 328.7160749

-

© Riproduzione riservata