Settefrati ricorda Stefano, il santo patrono

eventi_26-12-16bIl 26 dicembre Settefrati ricorda il patrono, Santo Stefano Protomartire. La festività è celebrata dalla Chiesa cattolica e da alcune Chiese protestanti, mentre la Chiesa ortodossa lo celebra il 27 dicembre. La festa di oggi ricorda il primo martire del Cristianesimo: Santo Stefano, intorno all’anno 36 dopo Cristo, fu accusato di blasfemia dal sinedrio e condannato alla lapidazione. Uno dei suoi principali inquisitori fu Saulo di Tarso, che poi diventerà San Paolo.

SANTO STEFANO A SETTEFRATI
Al santo protomartire Settefrati ha dedicato la chiesa principale e la parrocchia. La chiesa di Santo Stefano risale al Medio Evo quando fu costruita come cappella annessa al castello. In seguito fu ampliata sui resti dell’antico maniero. Le prime notizie documentate risalgono al 1347. Alla fine del Cinquecento venne Ingrandita con una serie di archi e capitelli in pietra che diedero vita a una struttura a quattro navate. Con la costruzione del Municipio nel 1870 furono aggiunte le attuali cappelle del battistero, di Sant’Antonio, di Santa Lucia e del Sacro Cuore.

LA STATUA DEL SANTO
Il 26 dicembre 2008 l’arciprete di Settefrati, Don Antonio Molle, ha regalato alla comunità la statua del Santo. La statua è del Settecento e ha subito un profondo restauro generale, fra l’altro era priva mani e dell’aureola. Nell’occasione sono stati donati alla chiesa anche i nuovi candelabri dell’altare maggiore e dell’altare di Santo Stefano.

-

© Riproduzione riservata