Roccia dei Tedeschi

Tra l’autunno del 1943 e la primavera del 1944 San Donato e la Val di Comino divengono retrovia del fronte di Cassino. Camminando lungo i monti e le cime della valle ci si imbatte in manufatti militari progettati dal genio militare tedesco e realizzati da Gaetano Cugini, Cesidio Cugini, Filippo Baccari. Si trattava di esperti cavatori e scalpellini sandonatesi, il cui lavoro fu regolarmente retribuito dal comando tedesco. L’intervento previde la realizzazione del sistema difensivo di Monte Pizzuto (postazioni, rifugi, fortificazioni, trincee), opera necessaria per il controllo e la difesa del valico di Forca d’Acero.

Il primo tratto del sentiero presenta un alternarsi di radure e boscaglia, tra luci e ombre, che evidenziano un paesaggio ricco di fioriture e affioramenti di rocce calcaree. Questo giardino roccioso naturale divenne, nell’estate del 1942, il set del film Carmen, kolossal italo-francese diretto da Christian-Jaque e interpretato da Viviane Romance e Jean Marais.

Punti di interesse:
1. Torrente Forca d’Acero
2. Bivio di Pezzullo e Cunnola
3. Glie Pince
4. Trincee
5. Roccia dei Tedeschi
6. Postazione antiaerea
7. Bosco del Littorio

LOCALITA’ DI PARTENZA
San Donato Val di Comino. Giunti in Piazza Carlo Coletti si seguono le frecce segnaletiche che portano all’imbocco del sentiero in località Largo Lago.

INFO E PRENOTAZIONI
Associazione Ecoland
Telefono: 340.8900435 (Marco)
E-mail: valdicomino@gmail.com