Nino Manfredi ricordato in due manifestazioni a San Donato

vedere_21-08-14La Val di Comino ricorda il decennale dalla scomparsa di Nino Manfredi con due manifestazioni: Cinema sotto le stelle e il Festival delle Storie. Cinema sotto le stelle si svolgerà dal 20 al 22 agosto a San Donato, nel portico del municipio. Saranno proiettati tre film significativi dell’artista ciociaro: C’eravamo tanto amati, Per grazia ricevuta, Pane e cioccolataIl 27 agosto, sempre a San Donato, questa volta nella serata del Festival delle Storie, sarà ricordato e raccontato con gli occhi di sua moglie Erminia: una donna la cui grandezza ha sorretto, accompagnato e nutrito, passo dopo passo, quella di uno dei più grandi attori e uomini italiani.

LA FORMAZIONE
Saturnino Manfredi, per tutti Nino, nasce il 22 marzo 1921 a Castro dei Volsci (Frosinone). Si laurea in giurisprudenza a Roma e successivamente s’iscrive all’Accademia d’Arte Drammatica. Nel 1945 esordisce nel teatro e nel corso del lungo tirocinio sul palcoscenico lavora, tra gli altri, con Eduardo De Filippo e Orazio Costa, che considererà sempre il suo maestro. Fin dall’inizio Manfredi spazia in ogni campo dello spettacolo, dal varietà alla radio, dalla tv al doppiaggio.

ATTORE E REGISTA
Manfredi si cimenta, di tanto in tanto, anche nella regia. Pochi film ma quasi tutti riuscitissimi. L’avventura di un soldato, ispirato a un racconto di Calvino; L’amore difficile; Per grazia ricevuta, da lui diretto e interpretato, commuove Cannes e vince la Palma d’oro nel 1971 per la migliore opera prima. Nel 1981 è sceneggiatore, regista e interprete di Nudo di donna. Perfezionista della recitazione, al limite della “pignoleria”, Manfredi ha attraversato mezzo secolo di cinema italiano con discrezione e umiltà. Ed è proprio con umiltà che non ha mai disdegnato di interpretare ruoli per la televisione, dalla fiction agli spot pubblicitari del Caffè Lavazza.

I SUCCESSI
Oltre all’indimenticabile Geppetto del Pinocchio di Comencini l’attore ciociaro ha ottenuto un grande successo nel 1992 con lo sceneggiato Commissario a Roma e nel 1999 con la serie Linda e il brigadiere. Nel 2003 è tornato al cinema per vestire i panni del poeta spagnolo Federico Garcia Lorca in La fine di un mistero di Miguel Hermoso. Il film, vincitore del festival di Mosca, è stato presentato alla 60ma Mostra del Cinema di Venezia, in occasione della consegna del Premio Pietro Bianchi a Nino Manfredi.

Nino Manfredi è morto a Roma il 4 giugno 2004.

-

Dove: San Donato Val di Comino (Fr)
Indirizzo: Portico del Municipio
Quando: 20, 21, 22, 27 agosto 2014 · dalle ore 21
Info: 0776.508701 (Comune)

-

© Riproduzione riservata