L’arte contemporanea di Soly Cissé in mostra ad Alvito

vedere_21-12-14In Val di Comino il progetto culturale per l’arte contemporanea ha una sua storia e coinvolge, da circa 20 anni, le forze più sane e più produttive del territorio. L’iniziativa che Alvito dedica a Soly Cissé ne è una conferma grazie all’attenta progettualità e all’importante proposta culturale. L’evento è curato da Anna Cautilli, presidente dell’Associazione Sinopia, in collaborazione con il Comune di Alvito, la Regione Lazio e la Camera di Commercio di Frosinone.

LA MOSTRA
Dal 21 al 28 dicembre, il Salone di Palazzo Gallio ad Alvito ospiterà le opere di Soly Cissé, artista senegalese che vive e lavora a Dakar, riconosciuto come uno dei maggiori artisti africani viventi. Soly Cissé è nato a Dakar nel 1969 e fatica a convincere il padre, un medico militare, a fargli intraprendere la carriera di artista. Nel 1995 frequenta un laboratorio di fotografia e partecipa alla mostra collegata organizzata dal Centro culturale francese di Dakar. Nel 1996 si diploma alla Scuola d’arte di Dakar. Nel 2001 rappresenta il Senegal ai Giochi della Francofonia. È selezionato alla Biennale di Dakar 2000 e 2002. Espone all’interno della grande mostra di arte contemporanea africana Africa Remix.

L’ARTISTA
Soly Cissé si esprime con pittura, scultura, fotografia e installazioni. Nelle sue opere pittoriche, l’artista crea una mitologia personale dove si confondono forme ibride di animali e umani, creature improbabili, maschere. I soggetti giocano nella dualità tra tradizione e modernità. Utilizza frecce per distinguere il Bene dal Male, linee verticali e orizzontali per rappresentare la vita e la morte e per creare contrasti tra colori. Gioca con silhouette, profili e ombre che prendono spunto dalla tradizione estetica africana ma che rappresentano l’identità individuale contemporanea, immersa in un mondo senza riferimenti. Il lavoro di Cissé è influenzato dalle opere di Francis Bacon e Jean-Michel Basquiat.

-

INFO
Dove: Alvito (Fr)
Indirizzo: Palazzo Gallio · Piazza Guglielmo Marconi, 1
Quando: 21/28 dicembre 2014 · ore 11/13,30
Contatti: 0776.510101 (Comune)
Ingresso: gratuito

-

© Riproduzione riservata