Il Mei premia l’Atina Jazz Festival per l’originale progettazione artistica

eccellere_28-08-14Il Mei (Meeting delle Etichette Indipendenti), la più importante manifestazione dedicata alla nuova scena musicale indipendente italiana, premia l’ultima edizione dell’Atina Jazz Festival per la sua originale proposta di rapporto tra artisti e territorio: una formula unica e vincente che invitiamo gli altri organizzatori ad attuale. L’importante riconoscimento sarà consegnato al sindaco di Atina e ad Antonio Pascuzzo il prossimo 27 settembre.

I PREMIATI DELLE SCORSE EDIZIONI
Meeting del Mare, festival rock di musica indipendente sulle spiagge del Cilento; Barezzi Festival, l’unico festival dedicato a un mecenate della musica, che ha finanziato i primi passi di Giuseppe Verdi; club Le Scimmie, per i suoi 33 anni di attività; Blue Note, per essersi quotato in borsa; il Circolo The Cage di Livorno per avere costantemente sviluppato, senza sosta, la scena indipendente italiana in oltre 12 anni di attività con una grandissima attenzione e qualità e con costanti prospettive di sviluppo.

LE MOTIVAZIONE PER L’ATINA JAZZ FESTIVAL 2014
Il progetto ideale ha voluto declinato tre aspetti essenziali dell’attività culturale:
1) La Cultura come Necessità: se è vero che la necessità aguzza l’ingegno, non ci si è arresi alla mancanza di fondi, ripiegando su un annullamento o su un’edizione in tono minore, ma si è data forza ad un’idea di cooperazione tra soggetti del territorio.
2) La Cultura deve essere accessibile: attraverso l’ingresso gratuito ai concerti.
3) La Cultura è partecipazione: in “Do Ut Jazz” si evolve il concetto di “crowdfunding”.

Il risultato è stato un festival di 10 giorni con 19 tra concerti e incontri, una straordinaria risposta del pubblico e un ottimo riscontro sui media.

-

Fonte: Meiweb.it

-

© Riproduzione riservata