Pasticceria Macioce



La Pasticceria Macioce nasce dal lavoro di Vittorio Macioce, pasticciere che negli anni Trenta del Novecento riprese, modificò e rese famosa l’antica ricetta del torrone di Alvito. Si tratta di un torrone di pasta reale al cacao ricoperto di cioccolato, tuttora cavallo di battaglia dell’azienda. Le nipoti, Paola Macioce e Virginia Pica, continuano la tradizione di famiglia. A loro il merito di aver ampliato la gamma con la pasta reale al caffè, al pistacchio, al gianduia e al bergamotto. Disponibili anche in confezione regalo con passito Nero d’Avola.

INFO UTILI
Dove: Piazza Umberto I, 31 · Alvito (Fr)
Contatti: 0776.510617
Vai al sito ufficiale

LA STORIA
Già nel Settecento si produceva ad Alvito un torrone morbido, fatto con pasta di mandorle, canditi e glassa bianca. Vittorio Macioce, capostipite della famiglia di pasticcieri, negli anni Trenta del secolo scorso, poco più che ventenne, raggiunse Roma per specializzarsi. L’apprendistato lo svolse presso La Tour, rinomata pasticceria fornitrice della Casa Reale. Vittorio studiò la forza e l’aroma del cioccolato, creò torte in grado di appagare la vista oltre che il palato, utilizzò gli accostamenti cromatici con la sapienza di un pittore. L’esperienza romana gli permise, una volta tornato in Val di Comino, di proporre nuovi dolci. Nacquero così il Croccantino (croccante duro a base di mandorle, miele, zucchero e scaglie di cacao) e il Torrone Regina, da una vecchia ricetta dimenticata. Il torrone, fatto con la pasta reale, omaggiava una sovrana borbonica. Vittorio sostituì la copertura con cioccolato fondente in modo da mitigare la dolcezza della mandorla. Oggi, a continuare l’antica tradizione pasticciera, ci sono Paola Macioce e Virginia Pica. Nel 2005 i torroni della Pasticceria Macioce sono stati portati e degustati nello spazio, nella Stazione spaziale internazionale, nell’ambito del progetto “Food tray in space”.

-

I PRODOTTI

Torrone Ducato di Alvito
· Ingredienti: mandorle, zucchero, nocciole Piemonte IGP, caffè, pistacchi di Bronte, cacao, pinoli, canditi, rum, bergamotto, gianduia, fondente, latte.
· Note: prodotto artigianale, disponibile da ottobre a febbraio, tempo di consegna 20 giorni, conservazione mesi 6 in luogo fresco e asciutto (temperatura: +4 / +20 °C). Si consiglia l’abbinamento con i vini dolci.

Ducatini
· Ingredienti: mandorle, zucchero, confettura di visciole, albumi.
· Note: prodotto artigianale, disponibile tutto l’anno, tempo di consegna 10 giorni, conservazione mesi 1 in luogo fresco e asciutto (temperatura: +4 / +20 °C). Si consiglia l’abbinamento con la Ratafia.

Mostaccioli ripieni
· Ingredienti: farina “0”, farina integrale, zucchero, miele, bicarbonato di ammonio, aromi naturali, cioccolato fondente puro, confetture di frutta, mandorle, canditi, cacao, aromi naturali.
· Note: dolci tipici di Natale, caratterizzati da un interno morbido a base di confetture varie, mandorle, canditi e aromi, il tutto circondato da uno strato di pasta ricca di spezie ricoperto di cioccolato fondente.

Susamelli
· Ingredienti: farina “0”, Farina “00”, zucchero, miele, mandorle, bicarbonato di ammonio, aromi naturali.
· Note: prodotto artigianale, disponibile da settembre a gennaio, tempo di consegna 10 giorni, conservazione mesi 2 in luogo fresco ed asciutto (temperatura: +4 / +20 °C). 

© Riproduzione riservata